arrow_upward
arrow_back
Torna alla panoramica

Tecnologia di parcheggio a confronto

Tecnologia del parcheggio a confronto: finora ogni posto auto era considerato un cosmo a sé stante, con un orizzonte che si estendeva solo dall'ingresso all'uscita. Ma le crescenti esigenze di mobilità richiedono soluzioni avanzate. Quale tecnologia è adatta al futuro?

27
.
05
.
2024
.
.
-
Tempo di lettura
minuti
Contenuti

Lo sviluppo della tecnologia dei parcheggi

Da anni la digitalizzazione sta provocando un ripensamento della società, modificando le esigenze di ogni settore della vita. Un punto importante è naturalmente la mobilità, che comprende processi quotidiani come il parcheggio. Finora ogni posto auto era considerato un cosmo a sé stante, il cui orizzonte si estendeva solo dall'ingresso all'uscita. Se si osserva lo sviluppo della tecnologia dei parcheggi in Germania, appare subito chiaro che questo modo di pensare non è più attuale. Ma quali tecnologie sono state utilizzate finora e quali prevarranno?

Il classico della tecnologia di parcheggio: la barriera di parcheggio


Uno sguardo al passato mostra innanzitutto l'ulteriore sviluppo della barriera di parcheggio. Dall'apertura manuale, alle barriere elettriche con biglietti di parcheggio, fino agli approcci moderni con chip o riconoscimento delle targhe.

La demarcazione fisica con una barriera regola chiaramente l'autorità di ingresso e di uscita, ma questa tecnologia è ancora associata ad alti costi di acquisizione e di manutenzione. Le barriere difettose richiedono un'azione rapida, perché i danni o i problemi tecnici devono essere risolti rapidamente a causa della minaccia di perdita di entrate. Un altro svantaggio è la redditività futura: è già chiaro che i parcheggi in molti luoghi si trasformeranno nei cosiddetti mobility hub, che costituiranno i punti di snodo per le strutture di parcheggio, i modelli di condivisione e il trasporto pubblico. La barriera fisica rende difficile l'integrazione di offerte di condivisione e di modelli di fatturazione flessibili per il parcheggio e la ricarica elettronica.

Controllo dello spazio di parcheggio grazie ai sensori di parcheggio integrati


Un altro approccio digitale è l'uso di sensori di parcheggio, collegati a ciascun posto auto da controllare. In questo modo gli addetti al parcheggio possono identificare in modo mirato i trasgressori durante il pattugliamento. I sensori forniscono anche informazioni sull'occupazione e sull'utilizzo del parcheggio. Sebbene richiedano meno manutenzione rispetto alle barriere elettriche, i sensori hanno batterie che devono essere sostituite ogni 3-5 anni. A ciò si aggiunge il ben noto problema delle pattuglie del personale: il controllo dei parcheggi viene effettuato solo a campione e le eventuali multe possono causare fastidio nella zona e lamentele nei negozi circostanti.

Tecnologia di parcheggio senza barriere


Probabilmente la tecnologia più avanzata attualmente disponibile si basa su sistemi di parcheggio intelligenti che funzionano quasi interamente senza hardware. Uno scanner registra il numero di targa dell'auto all'ingresso e all'uscita dal parcheggio, in conformità con il GDPR , e lo utilizza per determinare la tariffa del parcheggio. Il pagamento può essere effettuato tramite un'app o tutti i metodi di pagamento più comuni tramite una macchina. L'intero processo è digitale: barriere, sensori, personale di controllo e biglietti cartacei non sono più necessari. 


In questo modo si eliminano i costi immensi che i gestori dei parcheggi devono sostenere per l'acquisto e la manutenzione della tecnologia di parcheggio. I sistemi di parcheggio digitali sono meno soggetti a manutenzione, poiché è necessario installare solo lo scanner analogico delle targhe. Si tratta di un sistema robusto e poco appariscente, quindi protetto anche da atti di vandalismo.


Inoltre, non è più necessario un servizio di manutenzione 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per le parti soggette a usura e i guasti del sistema, come richiesto nelle aree di parcheggio riservate. A differenza dei sensori di parcheggio tradizionali, la tecnologia di parcheggio basata sul riconoscimento delle targhe consente di monitorare al massimo i tempi di sosta e di identificare direttamente le infrazioni, eliminando la necessità di pattugliamenti manuali.

Il parcheggio digitale come tecnologia del futuro

Perché la digitalizzazione dovrebbe fermarsi alle barriere di parcheggio chiuse? I parcheggiatori vogliono evitare di dover lottare per trovare gli spiccioli alle macchinette, un sistema di biglietti cartacei e scomodi approcci ai parcheggi a sbarramento. Il processo di parcheggio e pagamento dovrebbe invece essere semplice e digitale. Un ritorno alle tecnologie analogiche è impensabile. 

Parcheggi come parte dei concetti di mobilità digitale


I parcheggi non possono più essere considerati in modo isolato, ma devono essere integrati come una componente dei concetti di mobilità digitale. L'integrazione di partner per il pagamento del parcheggio tramite app, per l'utilizzo di modelli di car-sharing o addirittura per il noleggio di un e-scooter per il viaggio successivo nel centro città si affermerà sempre più come standard. Solo in questo modo le semplici aree di parcheggio possono diventare hub di mobilità intelligenti. Questi requisiti non possono essere soddisfatti con le tecnologie esistenti, come le barriere di parcheggio e i sensori.


Il parcheggio senza barriere non può quindi più essere considerato un concetto lontano nel tempo, ma è già il nuovo status quo dell'industria del parcheggio e non c'è modo di evitarlo a lungo termine.


Una delle aziende affermate nel campo della gestione digitale dei parcheggi è il fornitore di tecnologia Peter Park System GmbH, con sede a Monaco. Oltre all'ingresso e all'uscita senza barriere grazie al riconoscimento automatico delle targhe, il sistema Peter Park fornisce una piattaforma per l'integrazione di diversi servizi di mobilità. In questo modo, l'azienda aiuta gli operatori dei parcheggi ad adattare la loro tecnologia alle moderne esigenze di mobilità e a beneficiare dei vantaggi della tecnologia senza barriere.

Fissa subito un colloquio con il nostro team di esperti

Analisi senza impegno del potenziale del tuo parcheggio
Risposte a tutte le tue domande
Tutte le informazioni sulla nostra soluzione di sistema conforme alla protezione dei dati
Organizzate una consulenza con il nostro team di esperti
Chiamateci

Peter Park per i vostri parcheggi

Saremo lieti di consigliarvi sulle possibilità di gestione digitale dei parcheggi.